Il percorso di sostenibilità Montana

Che cos’è la dichiarazione ambientale?

La Dichiarazione Ambientale di Prodotto per l’industria della carne bovina è la quantificazione delle prestazioni ambientali di un prodotto mediante opportune categorie di parametri, calcolati con la metodologia delle “Analisi del Ciclo di Vita” e quindi seguendo gli standard della serie ISO 14040. Consente di analizzare e quantificare quanta energia e quante risorse naturali vengono utilizzate nel corso dei processi produttivi e distributivi, quante emissioni di CO2 sono emesse in atmosfera, quali materiali sono utilizzati per le confezioni, quanti rifiuti sono generati.

Il nostro percorso di sostenibilità

Per questo abbiamo avviato un percorso che ci ha portato a migliorare ulteriormente la sostenibilità dei nostri prodotti più importanti, attraverso l’EPD, uno strumento di conoscenza fondamentale per raggiungere il nostro obiettivo prioritario: rendere ogni giorno più sostenibile la filiera di produzione della carne.
Un impegno che nasce dalla consapevolezza del nostro ruolo di azienda, chiamata a essere punto di riferimento nella creazione di una nuova cultura di settore.
Una responsabilità che è parte integrante della nostra missione: mettere a disposizione di un numero sempre maggiore di consumatori un alimento fondamentale per la vita e la salute dell’uomo, promuovendo un corretto stile di consumo e contribuendo alla protezione del pianeta.

Il Sistema Internazionale EPD, innovativo, indipendente e riconosciuto a livello internazionale, permette di valutare tutte le caratteristiche, le prestazioni e gli impatti ambientali di prodotti e servizi pubblicati all’interno della Dichiarazione Ambientale di Prodotto e di comunicarli in modo oggettivo, confrontabile e verificabile all’esterno. La Dichiarazione realizzata per gli hamburger Montana utilizza la Valutazione del Ciclo di Vita (Life Cycle Assessment) come metodologia che consente l’identificazione, la mappatura e l’analisi di tutti gli impatti ambientali del prodotto.

Quanta acqua serve
per produrre
1 Hamburger Montana?

Da sempre si sente parlare di 15.400 litri per kg*, ma nessuno aveva mai fatto i conti prendendo in esame le caratteristiche specifiche degli allevamenti e della produzione degli hamburger nel nostro paese.
Ora, finalmente, arrivano i numeri reali: il consumo diretto di acqua per produrre un hamburger Montana di 100g ammonta a solo 72,8 litri, equivalenti a 728,8 litri per kg, valore ben diverso rispetto a quelli che siamo abituati a sentire, basati su diverse metodologie di calcolo e che non tengono conto dei diversi contesti produttivi e sistemi di allevamento.

Scopri la certificazione EDP
Download pdf

Il prodotto oggetto della Dichiarazione EPD è la carne in gelatina Linea Classica a marchio MONTANA, prodotta con il muscolo magro di bovini da latte allevati nel territorio nazionale (provenienti in maggior parte nella pianura padana) e commercializzato in Italia da INALCA. La carne Montana contiene solo l’1,2% di grassi ed è un prodotto adatto anche per i celiaci (Prontuario 2014 AIC).

Scopri la certificazione EDP
Download pdf

Quanta acqua serve
per produrre 1 kg di
carne in gelatina Montana?