Questa versione di Internet Explorer è obsoleta e non è ottimizzata per la navigazione su questo sito.
Ti consigliamo di aggiornare il tuo browser o di utilizzarne uno differente.

15/12/2016

MONTANA A SOSTEGNO DEGLI ALLEVATORI DELLE ZONE TERREMOTATE

A Roma il mercato degli agricoltori terremotati promosso da Coldiretti

Castelvetro di Modena, 15 dicembre 2016 - La solidarietà arriva nel centro storico di Roma, dove oggi è stato inaugurato, anche grazie al sostegno di Montana, il mercato degli agricoltori delle regioni terremotate nel suggestivo spazio del Cortile del Vignola, nella centralissima Piazza Navona.

Un’occasione unica per italiani e stranieri di comprare le esclusive specialità locali vendute sotto l’egida di Campagna Amica (Coldiretti), potendo anche comporre diverse tipologie di pacchi natalizi con i prodotti caratteristici delle aziende agricole terremotate di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo.

Montana, marchio storico delle carni di Inalca (Gruppo Cremonini) è presente vicino alla zona colpita, precisamente a Rieti, con un importante stabilimento per la produzione di carni in scatola. Subito dopo il terremoto di Amatrice dello scorso agosto, l’azienda ha collaborato attivamente per soccorrere i terremotati, fornendo gratuitamente diversi quintali di carni per le cucine da campo delle tendopoli.

Inalca intende così sostenere gli allevatori presenti nell’area terremotata in cui la zootecnia da carne è un aspetto fondamentale di valorizzazione, difesa e presidio del territorio.

INALCA è la società del Gruppo Cremonini leader europeo nella produzione di carni bovine, salumi e snack, e nella distribuzione di prodotti alimentari all’estero, ed è una delle poche aziende italiane a presidiare l’intera filiera produttiva. L’azienda nel 2015 ha realizzato ricavi per 1,47 miliardi di Euro, di cui il 50% realizzato all’estero. Vanta una presenza internazionale con 17 impianti produttivi (di cui 12 in Italia, 2 in Russia, 2 in Angola, 1 in Algeria) e 22 piattaforme logistiche di distribuzione (7 in Russia, 4 in Angola, 3 in Algeria, 3 in Congo, 3 nella Repubblica Democratica del Congo, 1 in Mozambico, 1 in Costa d’Avorio). Inalca commercializza ogni anno oltre 500.000 ton di carne, produce 100.000 ton di hamburger, 200 milioni di scatolette, con 7.200 referenze di prodotto (con i marchi Inalca, Montana, Manzotin, Italia Alimentari, Ibis e CorteBuona) e 4.150 collaboratori.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Gruppo Cremonini
Luca Macario – luca.macario@cremonini.com – 059 754627

TOP